VESPASIA

VESPASIA

di Paolo Petrillo

Il progetto Vespasia creato e gestito da Vincenzo e Federico Bianconi, ultima generazione di una famiglia di ristoratori che annovera una tradizione che inizia senza interruzioni dal 1850.

Il ristorante Vespasia si trova nel Relais & Châteaux Palazzo Seneca, in un palazzo nobile del 1500, nel cuore artistico di Norcia, a pochi passi dalla piazza principale di San Benedetto, tra il Castello del Vignola e il convento di San Francesco.

Il ristorante Vespasia, una Stella Michelin, vuole essere un tributo a questa terra ed alle sue immense ricchezze gastronomiche.

Qui, in un ambiente accogliente e molto attento ai dettagli, l’innovazione incontra la tradizione trattandola con rispetto al  Ristorante Vespasia si racconta l’Umbria con stile, colori e sapori sobri ma intensi.

Al Vespasia è possibile scegliere anche la seduta, che è molto soggettiva, quindi l’opzione per l’ospite è tra comode sedie in legno imbottite o grandi poltrone in pelle, entrambe realizzate da maestri artigiani Umbri.

Il tavolo può essere nell’intima sala del camino “nero”, tra vini, candele e mobili in legno, oppure tra la limonaia e la vecchia scuderia che si affacciano nel giardino interno. Nella bella stagione, sono allestiti anche gli spazi esterni, che tra il profumo delle erbe aromatiche proveniente dall’orto, lasciano ammirare i deliziosi scorci che arrivano fino ai monti Sibillini.

L’argenteria, i bicchieri di cristallo ed il candido tovagliato incorniciano i piatti preparati dallo Chef Valentino Palmisano e dal suo staff.

Pietanze ricche di eleganza, ricerca, tradizione e creatività.

Incontri di idee e condivisione di valori etici e professionali hanno portato lo chef napoletano a trasferirsi a Norcia, dopo un decennio di esperienze di prestigio internazionale, per grandi catene alberghiere, passando da Shanghai al Ritz-Carlton di Kyoto. Inserito nella top 10 dei migliori Chef italiani all’ estero, per La rivista Arbiter, in Asia Palmisano diventa uno dei massimi interpreti della Cucina Italiana, autentica, creativa e allo stesso tempo legata alla tradizione. Formatosi nella scuola di Alfonso Iaccarino, Bruno Barbieri, Pino Lavarra e Oliver Glowig, negli anni si è affiancato con professionisti del calibro di Riccardo La Perna, Massimo Bottura, Domenico Iavarone, Gaetano Trovato, ideando un cartellone di eventi gourmet di richiamo internazionale denominato “A tavola con Valentino”.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *