RIAPRE IL GIARDINO D’INVERNO DI NGONIA BAY.

RIAPRE IL GIARDINO D’INVERNO DI NGONIA BAY.

TANTE LE NOVITÀ, A COMINCIARE DAI 5 MENÙ DEGUSTAZIONE IN CARTA MAIS DELLO CHEF DARIO PANDOLFO.

SI RIPARTE DAL RISPETTO PER L’AMBIENTE E DALLA SCELTA DEL BIOLOGICO.

Il 21 ottobre riapre il Ristorante del Boutique Hotel Ngonia Bay di Milazzo, che è sempre più eco friendly. La filosofia è quella di lavorare con prodotti biologici e materie prime locali selezionate dal ricco paniere siciliano, limitare gli sprechi, bandire la plastica e promuovere l’utilizzo di materiale ecosostenibile.

I cinque nuovi menù degustazione, ideati dallo chef Dario Pandolfo per la nuova stagione, nascono per assecondare tutti i gusti. Non tutti i ristoranti danno importanza alla scelta vegetariana, Pandoldo ritiene invece l’utilizzo di ortaggi e frutti da agricoltura biologica essenziale per la sua cucina. È stato quindi naturale inserire per la nuova stagione un menù vegetariano di 6 portate che punta a valorizzare la ricchezza del territorio siciliano. L’ “Insalata mista” di Pandolfo con una cinquantina tra verdure e erbe spontanee è il piatto iconico del menù che racconta da vicino la filosofia dello chef. A completare la nuova offerta del ristorante di fine dining ci saranno altri 3 menù degustazione da 5 portate di pesce, di carne e di selvaggina e infine uno “a sorpresa dello chef” da 8 portate.

 “In Sicilia abbiamo tutto – spiega Dario Pandolfo – e questa ricchezza per me è fonte continua di ispirazione. Abbiamo i migliori prodotti della terra, la carne, il pesce freschissimo, la selvaggina spesso dimenticata, persino i frutti tropicali; non ci manca nulla per creare dei grandi piatti. Il mio pensiero è che ogni prodotto ha pari valore e il nostro compito è quello di far esprimere al massimo ogni singolo ingrediente, utilizzando la tecnica e l’esperienza maturata negli anni”.

Nuovi menù in carta mais, rispettosi dell’ambiente

L’altra grande novità, in vista della riapertura, è la svolta eco friendly. Nel rispetto dell’ambiente, i nuovi menù sono realizzati in carta mais. Una carta completamente green e biologica, a impatto zero, che non proviene dallo sfruttamento degli alberi. Si tratta di un piccolo ma significativo gesto per salvaguardare l’ambiente e far diventare eco friendly sia l’hotel che il ristorante dell’Ngonia. Il prossimo obiettivo è quello di arrivare ad usare solo materiali ecosostenibili entro il 2021. La famiglia Calabrese, proprietaria dell’elegante struttura ricettiva che si affaccia sulla baia del Tono, e lo chef Pandolfo, che ha una spiccata sensibilità su questi temi, stanno portando avanti concretamente questo obiettivo.

Completata la squadra e rafforzato il servizio di sala

Ultima novità in vista della riapertura, ma non per ordine di importanza, è il rafforzamento del servizio in sala e in cucina. L’attenzione verso il cliente, la professionalità della sala, la cura dei dettagli sono temi sempre cari e attuali e Ngonia Bay può vantare un team di giovani professionisti under 30 con dei curriculum di tutto rispetto e esperienze nei più rinomati ristoranti. A completare il team di sala è arrivato il nuovo maître Andrea Fichera, milazzese di origine, tornato nella sua terra dopo le esperienze in due dei ristoranti stellati più importanti della penisola, l’Enoteca Pinchiorri, 3 stelle Michelin, e Villa Crespi, 2 stelle Michelin, dello chef Cannavacciuolo. Anche in cucina c’è una new entry, il sous chef Pedro Almeida che aveva lavorato con lo chef Pandolfo a Villa Joya in Portogallo, e una grande conferma, il pastry chef Mario Cortese.

Anche la carta dei vini promette novità interessanti, come anticipato dal sommelier Luca De Gaetano, che svolge anche l’importante ruolo di Direttore della struttura, sin dalla sua apertura. La squadra è al completo.

Il 21 ottobre riapre il Giardino d’Inverno di Ngonia Bay, l’intima e raffinata sala immersa nel verde del giardino secolare appartenuto ai proprietari della tonnara del Tono di Milazzo. C’è grande voglia di fare bene e continuare a crescere per raggiungere i più alti livelli, come conferma il proprietario e manager di Ngonia Bay, Marco Calabrese: “In un periodo difficile per tutti dove si tende a tagliare, noi abbiamo fatto importanti acquisti per rafforzare la cucina e il servizio. Il nostro è un progetto a lungo termine in cui vogliamo alzare il livello e procediamo spediti in questa direzione”.

Il Ristorante Ngonia Bay è aperto a pranzo e cena.

Giorno di chiusura martedì

Ngonia Bay, Tono Piazza Angonia 10, 98057 Milazzo, Sicilia

Hotel: info@ngoniabay.com 
Restaurant: restaurant@ngoniabay.com 
Tel: (+39) 090 9281326

www.ngoniabay.com

“IL RISTORANTE”

Vivace e contemporanea, la proposta di fine dining del Ristorante di Ngonia Bay si fonda sulla valorizzazione dell’immenso patrimonio gastronomico della Sicilia.

La natura è la fonte di ispirazione della “cucina territoriale” dell’executive chef Dario Pandolfo che seleziona accuratamente la materia prima attraverso una filiera di contadini, allevatori, pescatori e produttori che lavorano in maniera etica e sostenibile.

Una cucina “naturale” ricca di sapori e colori che, con semplicità e grande tecnica, riesce a valorizzare ciascun ingrediente, dal più semplice al più ricercato, considerandolo alla stessa stregua di importanza. Il risultato è un universo sorprendente ed emozionante di sapori.

Il design contemporaneo del Giardino d’Inverno, dove dalle ampie e luminose vetrate si gode del verde delle piante secolari che dominano la struttura, costituisce lo sfondo perfetto per vivere un’esperienza di gusto in un ambiente raffinato ed elegante. Gli spazi interni e esterni, realizzati e arredati con la massima cura, si fondono per offrire agli ospiti il luogo perfetto per trascorrere momenti indimenticabili.

Insalata mista

LO CHEF DARIO PANDOLFO

Dario Pandolfo, milazzese, classe 91, sorprende con una cucina di carattere, caratterizzata dal rispetto e dalla valorizzazione di materie prime di eccellenza selezionate da produttori, allevatori, pescatori siciliani. La sua passione cresce con gli anni e si nutre di tanto studio e lavoro. Si approccia alla cucina quasi per gioco, quando da bambino, insieme al fratello frequenta il ristorante dello zio. Decide di intraprendere gli studi alberghieri e di coronare il percorso formativo frequentando la celebre scuola di cucina Alma, guidata dal Maestro Gualtiero Marchesi. Il debutto di Dario all’interno delle cucine stellate comincia già da diciottenne, lavorando nei ristoranti più blasonati di mezza Europa come: Geranium*** in Danimarca, Villa Joya** in Portogallo, Terra** in Alto Adige, fino all’esperienza formativa più importante, quella al “St. Hubertus” 3* Michelin, a San Cassiano in Badia. Forte dell’esperienza maturata e guidato da una grande voglia di fare ritorno nella sua terra d’origine, la Sicilia, Dario Pandolfo è tornato a Milazzo dove da giugno 2020 guida la cucina del ristorante di Ngonia Bay.

LA STORIA DI NGONIA BAY

Ngonia Bay nasce a Milazzo dal sogno di una famiglia siciliana di offrire una lussuosa ospitalità e far riscoprire uno dei luoghi più belli dell’isola.

“Ngonia” (dal greco “angolo”) è il termine con cui i Greci chiamarono questa piccola insenatura incorniciata tra cielo, mare e monti dove i tramonti si tingono di arancio. Qui la spiaggia di Milazzo, rettilinea per chilometri, curva tutto ad un tratto e incontra il costone roccioso ricco di vegetazione mediterranea con macchie di mirto, ginestra e cappero.

Nel 2000 la famiglia Calabrese acquista la tenuta appartenuta ai proprietari dell’antica tonnara del Tono. Il padre Tindaro, quarta generazione di costruttori edili, di concerto con la moglie Anna e i figli Marco e Rachele, si dedica alla ristrutturazione del vecchio fabbricato risalente al 1800, al recupero del giardino e delle varie pertinenze. Per valorizzare l’area di grande valore storico, legata a una delle attività di pesca più importanti e antiche della Sicilia, la famiglia Calabrese progetta di costruire nell’area una struttura ricettiva da destinare al turismo di lusso. Il sogno diventa realtà. Il 6 luglio del 2017 viene inaugurato il boutique hotel Ngonia Bay e questo angolo di paradiso viene reso fruibile da tutti. Accomunati da una grande passione per l’accoglienza e innamorati di questo luogo magico, ogni giorno Anna, Marco e Rachele, con dedizione, si dedicano alla cura della struttura. Del giardino, del design e dell’arredamento, in cui è forte il richiamo alla Sicilia, si occupa la mamma Anna che con il suo spiccato senso estetico imprime quel tocco di raffinatezza necessario in un moderno e contemporaneo boutique hotel. La figlia Rachele si occupa della parte amministrativa, aspetto fondamentale per la corretta gestione di un’attività, e infine Marco è il manager della struttura, il volto solare e competente che si occupa a 360 gradi dell’accoglienza, assicurandosi che tutto sia perfetto nella gestione dell’hotel e del ristorante.

La nuovissima struttura del boutique hotel, progettata dallo Studio associato degli architetti Barili & Mazzoni di Prato, rispetta lo stato dei luoghi e si inserisce perfettamente nel contesto naturalistico del promontorio milazzese con i suoi giardini pensili, la fitta vegetazione e le piante secolari risalenti alla fine dell‘800. Gli architetti hanno integrato la costruzione con il tessuto orizzontale della montagna. Le lunghe vetrate dell’hotel racchiudono lo spazio interno annullando il concetto tradizionalmente inteso di finestra e liberando la visuale verso la natura circostante. Gli ambienti eleganti e luminosi si affacciano a ovest sulla pittoresca baia da dove poter ammirare il tramonto e ad est sull’imponente verde montagna che la circonda.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *