La storia riporta al 1965

La storia riporta al 1965

di Gilda Bonato

Situato in una baia in Toscana, dove il lusso è senza tempo ma discreto, l’Hotel Il Pellicano a Porto Ercole cattura i momenti più belli in Italia dalla primavera all’autunno, quando la luce del sole brilla sui mari freschi lambendo la baia privata dell’hotel. 

Dopo avere attraversato colline a picco sul mare e pendii scoscesi, quando si è arrivati in struttura, si ha subito la sensazione di avere scoperto qualcosa di raro.

Una baia di estrema bellezza illuminata dal sole e il profumo del rosmarino che si fa strada avvicinandosi al Pellicano, infondono un senso profondo di energia positiva. Da Il Pellicano un sentiero conduce, su una collina del Monte Argentario ricca del profumo di erbe aromatiche come: mirto, erica, ginepro e rosmarino.

Il Pellicano, hotel di lusso affacciato sul mare di Porto Ercole è un romantico rifugio per i viaggiatori raffinati di tutto il mondo e per chi è alla ricerca di un raffinato weekend.

La storia dell’Hotel Il Pellicano riporta al 1965 quando due amanti, un socialista carismatico americano e un aviatore britannico accattivante, crearono un rifugio romantico in una baia segreta. 

Amici affascinanti sono venuti a fare il bagno nel delizioso mare azzurro e hanno festeggiato al chiaro di luna, presto la splendida casa toscana è stata trasformata in Il Pellicano.

Non c’era nessun altro posto simile, la baia incontaminata riparata da aspre scogliere, il romanticismo e la spontaneità, Hollywood e l’alta società arrivarono a rilassarsi nella privacy.

Nel 1979, Roberto Sciò si innamora della bellezza dell’hotel e la acquista. Oggi, sua figlia e direttore creativo Marie-Louise mantiene aggiornato lo stile Pellicano, una combinazione di spirito a ruota libera e smalto vecchio stile.

Dalla struttura c’è un ascensore che scivola su e giù per la scogliera fino al bordo dell’acqua, alla spianata che rifila la baia privata di Il Pellicano. 

Poi il molo privato dove attraccare la propria barca e avere la possibilità di praticare sci nautico, paddle board o fai snorkeling nel incontaminato paesaggio sottomarino. 

Oppure restare semplicemente sdraiati al sole a guardare le increspature sul mare, perfezionando l’arte del far niente.

Branzino,taccole,-scorzonera e salsa all’arancia piccante

La raffinata sala del ristorante interno e il Pelligrill all’aperto, guardano il paesaggio mozzafiato, risultando le giuste ambientazioni per assaporare i raffinati piatti dello chef stellato Michelin Michelino Gioia.

In cucina utilizza i generosi prodotti d’Italia dando ai singoli ingredienti il ​​dovuto rispetto, creando interessanti comunioni di sapori.

Ogni mattina i pescatori presentano il pescato alla porta della cucina, l’agnello arriva dalla Toscana, le bistecche alla fiorentina di Chianina e lo chef Gioia sfiora i giardini con erbe mediterranee. I piatti sono originali e gustosi, capesante create con ciccioli di maiale, patate alla crema, salsa di mele e vino rosso; ravioli ripieni di pomodori, crema di burrata e gamberi rossi crudi;  rombo con indivia ripiena e salsa di acciughe. 

Astice,foie gras,manioca e crema di cocco alla curcuma

Dopo cena un elegante carrello si stende con lastre di cioccolato vellutato per essere cesellato casualmente. 

La musica per pianoforte si diffonde nell’aria notturna sfogliando eleganti spalle in abito da sera, la luna si alza in una sfera arancione incredibilmente grande, le luci dei pescatori tremolano sulla baia di inchiostro sottostante cercando qualcosa di fresco per domani.  Questo è l’hotel Il Pellicano a Porto Ercole. www.hotelilpellicano.co

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *