Vivek Singh

Vivek Singh

Vivek Singh, in Sardegna lo chef dei vip

Le celebrità dell’alta cucina, sotto le stelle di un meraviglioso cielo d’estate, si esibiscono in Sardegna nella Terrazza Forte Bay e nel Forte Gourmet nella Notte dei Grandi Chef.

In esclusiva grandi chef stellati Michelin e i più famosi interpreti della cucina internazionale: dalla Francia alla Spagna, dalla Germania alle regioni più belle d’Italia si alterneranno al Celebrity chefs night presso il resort Forte Village a Santa Margherita di Pula.

Westminster Library, con le pareti interne tappezzate di libri

Cene ricche di creatività, fantasia, voglia di sperimentare e di stupire dove sarà protagonista anche lo chef Vivek Singh che delizierà gli ospiti con una cena basata sull’Indian cousin.

Con l’esordio al Forte Village, lo chef lascia per la prima volta la capitale inglese e il suo ristorante nel cuore della città “The Cinnamon Club” dove propone  cucina indiana moderna. La sua cucina ricercata è molto apprezzata da star del cinema, politici, calciatori e tecnici di primo piano e inoltre, al prestigioso ristorante di Great Smith St, ricavato nei locali della Westminster Library, con le pareti interne tappezzate di libri, si prenota con anticipo per gustare il petto di piccione tandoori con lenticchie nere e il petto d’anatra arrosto con salsa di sesamo e tamarindo.

“L’essenza della mia cucina è racchiusa nell’ambizione di sviluppare ed evolvere uno stile sofisticato di cucina indiana attraverso l’utilizzo di prodotti locali, di altissima qualità, esaltati e combinati con le tecniche tradizionali e le spezie del mio meraviglioso Paese d’origine”, spiega Vivek prima del taglio del nastro sulla terrazza del Fortebay.

La Sardegna però ispira i suoi piatti con ingredienti e ricette locali che fonde con la cultura indiana. Al Forte Bay, terrazza con vista sul mare, lo chef, con la sua brigata personale, sfodera un menu che rimarca anche le proprietà medicinali delle spezie. I semi di carambola, che bruciano i grassi e favoriscono la digestione. Filosofia esaltata nella cena inaugurale: dal petto di piccione tandoori con zucca e arachidi ai gamberoni al cocco con cardamom e curry sino al dessert, cheesecake allo yogurt con mirtilli e crumble di semi di carambola.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *