Occorre sapere dove si vuole arrivare

Occorre sapere dove si vuole arrivare

di Antonio Caracciolo

Questo il pensiero di Giancarlo Aneri, considerato da molti il principe del marketing. Per avere successo si deve puntare ad un obbiettivo a cui si crede fermamente.

La Aneri è la sua azienda vitivinicola e quando ha iniziato la sua attività nel mondo del vino, Giancarlo ha scelto un prodotto, il Prosecco ed ha puntato all’eccellenza produttiva.

Fresco e profumato com’è, in virtù della sua versatilità è un vino italiano per eccellenza. Un prodotto che il mondo ci invidia perché nasce in una zona delimitata vicino a Venezia e non ha eguali al mondo.

L’ azienda Aneri controlla la produzione di tre aziende agricole che producono uve per il Prosecco al massimo livello qualitativo e ha avuto l’onore di accompagnare il brindisi per la festa dei 100 anni della Juventus, l’insediamento dei Presidenti della Repubblica Ciampi e Napolitano e del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

La filosofia Aneri è quella di produrre esclusivamente vini di grande qualità, anche se in produzione limitata, che rispettino la tradizione della terra, della vite e del buon vivere.

Se un prodotto viene apprezzato da chi lo produce avrà facilità nel proporlo in giro per il mondo.

Come in altri settori del made in Italy i clienti riconoscono la credibilità del marchio e questa è la miglior garanzia e il segreto del successo di un’azienda.

Barricaia Aneri

Dal precursore Prosecco, la gamma della Aneri si è allargata col tempo e oggi comprende: un grande rosso, l’Amarone Stella, un vino prezioso omaggiato dal Presidente del Consiglio Italiano nel 2004 ai 25 Capi di Stato in occasione della firma della Costituzione Europea a Roma e donato agli Otto Grandi della Terra durante il Vertice del G8 dell’Aquila nel 2009; il Pinot Bianco Leda, un vino elegante e armonico nei profumi, prodotto in Alto Adige; il Pinot nero Ale, dal colore rosso rubino con profumi intensi e raffinati, morbido e delicato; il Gewurztraminer Leda, un bianco fresco e profumato, che ha conquistato anche i palati femminili più raffinati.

Il Gewurztraminer Leda Aneri si riconsce a occhi chiusi ma non per questo smetterà di stupire ad ogni assaggio.

La famiglia Aneri

L’ultimo nato in casa Aneri, lo Spumante Rosè di Sorbara Reny, salito subito agli onori della critica: dal colore rosso brillante, ha profumi di violetta e di limone e in bocca è piacevolmente fresco.

Ma soprattutto molto persistente, come una manciata di amarene. Questi vini sono stati apprezzati da Putin, Sarkozy, Bush e Cameron; sono consumati a Palazzo Chigi e al Quirinale; sono nelle carte dei vini di alcuni dei locali più prestigiosi e alla moda di tutto il mondo, dal Four Seasons di New York, all’Hotel Imperial di Tokyo, dai lussuosi alberghi della catena Orient Express agli Starwood Hotels, da quelli cinque stelle di Sir Rocco Forte, al Palace di Saint Moritz, dal Ristorante L’Anima di Londra, al Cipriani di Montecarlo, lo Stresa di Parigi, il San Pietro di New York e il Ristorante Cracco di Milano, solo per citarne alcuni.

www.aneri.it

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *