Il terzo appuntamento firmato Generations Verona.

Il terzo appuntamento firmato Generations Verona.

Arriva il terzo appuntamento della stagione 2019-2020. Matteo Rizzo ospita a casa sua Chiara Pavan e Matteo Grandi.

Mercoledì 29 Gennaio, ospiti nelle cucine de il Desco: Chiara Pavan del Ristorante Venissa e Matteo Grandi del Ristorante De Gusto.
La seconda edizione di Generations Verona è entrata nel vivo.

Per il primo appuntamento del nuovo anno il ristorante Il Desco si prepara ad accogliere la terza cena a 6 mani. Mercoledì 29 Gennaio entrano nella cucina di Matteo Rizzo due giovani chef pronti a raccontare la loro generazione. Chiara Pavan, classe 1985, chef del Ristorante Venissa – Venezia, premiata cuoca dell’anno 2019 da la Guida dell’Espresso e Miglior Chef donna 2020 da Identità Golose. Matteo Grandi, classe 1990, chef del Ristorante De Gusto – San Bonifacio.

Nel 2019, all’età di 29 anni, conquista la sua prima stella Michelin. Matteo, Chiara e Matteo hanno studiato un percorso inedito che coniuga profumi di casa e aromi di viaggio. IL MENU • Benvenuto della cucina • Tacos di bietole e gamberi di laguna • Cicale di mare, vongole e salsa iodata • Insalata di ravioli, pinoli ed erbe amare • Filetto di vitellona al vapore e maionese di nocciole • Sedano, limone, yogurt e zenzero • Castagna e mandarino.


Il rumore di una generazione torna tra le vie di Verona. Matteo, Chiara e Matteo i protagonisti. Il progetto Si chiama Generations e nasce da una necessità, quella di far riscoprire la cucina di Verona, donarle una nuova veste e farla apprezzare anche dai palati più giovani.
Nella scorsa stagione Matteo Rizzo ha coinvolto alcuni giovani ristoratori di Verona, innamorati della propria terra e di ciò che può offrire, e li ha riuniti in una serie di cene a quattro mani tra le vie della città scaligera. Speciali menu per promuovere un’idea comune di alta ristorazione, spogliata da troppe formalità e sovrastrutture. Dopo il primo anno, Generations si rinnova quest’anno in una versione 2.0, coinvolgendo gli amici della scorsa stagione e alcuni nuovi volti. Novità di questa nuova stagione è che tutte le cene si terranno a casa Rizzo, in quel tempio di cultura gastronomica che è Il Desco e che ha dato i natali all’iniziativa. Seconda novità è che non saranno più quattro, bensì sei le mani che si alterneranno in cucina ad ogni appuntamento. Ogni serata vedrà infatti il padrone di casa Matteo Rizzo ospitare uno chef veronese – tra i quattro facenti parte del progetto sin dalla nascita – e uno chef ospite “forestiero”.

Cena a 6 mani mercoledì 29 Gennaio | GLI CHEF PROTAGONISTI Chiara Pavan | ristorante Venissa Chiara Pavan, veronese classe 1985, è chef del ristorante “Venissa” situato sull’isola di Mazzorbo, Venezia. Ha iniziato la sua carriera lavorando in piccoli ristoranti mentre studiava filosofia all’università. Ha frequentato ALMA, la scuola di Gualtiero Marchesi, iniziando così a fare esperienza in ristoranti stellati in giro per l’Italia. Nel 2016 incontra Francesco Brutto (Chef e proprietario di Undicesimo Vineria, Treviso) con il quale inizia una proficua collaborazione. Dal 2017 insieme prendono in gestione la cucina del ristorante “Venissa” dove è Chiara a guidare la brigata. Nel 2019 viene premiata “cuoca dell’anno” per le “Guide dell’Espresso”, “chef international” per la rivista “Elle” in Spagna e “Best Female Italian Chef in Europe 2019” per Love Italian Life. A dicembre ha ricevuto infine il premio “miglior chef donna” per la guida Identità Golose 2020. Matteo Grandi | ristorante De Gusto Matteo Grandi nasce a Vicenza nel 1990 e già a 14 anni comincia a lavorare nei locali della zona. Dopo il diploma, a 18 anni, decide di lasciare l’Italia e andare all’estero per fare esperienza. Prima Shanghai e poi l’incontro che gli cambia la vita, ma soprattutto la cucina, quello con il francese Jean Claude Fugvier. Per sei anni Matteo lo accompagna in diversi ristoranti della catena Park Hyatt. Prima in Cina a Shanghai, poi in Kuwait e infine in India. Nel 2013 Matteo torna in Italia.

È un uomo maturo che ha fatto bagaglio di numerose esperienze culinarie, ma anche di un modello organizzativo che in Italia spesso manca. Quasi per gioco Matteo si iscrive ai provini per la prima edizione italiana di Hell’s Kitchen, la vittoria del programma televisivo gli consente di lavorare per tre mesi come executive chef al ristorante Hell’s Kitchen del Forte Village Resort, in Sardegna. Lì ha la possibilità di lavorare a quattro mani con chef come Carlo Cracco, Bruno Barbieri, Emanuele Scarello, Andrea Berton, Enrico Crippa. Nel 2015 inaugura il suo ristorante De Gusto a San Bonifacio (VR) animato da una filosofia: ‘less is more’. Sì perché togliere è meglio che aggiungere, il rigore e la pulizia si accompagnano a fantasia e talento, tradizioni e prodotti del territorio rivivono nella mani dello chef. Nel 2019 il ristorante conquista la sua prima Stella Michelin.


Matteo Rizzo | ristorante Il Desco Nato a Verona nel 1984, Matteo è nelle cucine del Desco già da ragazzo, durante le stagioni estive apprende le basi sia di sala che di cucina. Poi l’istinto di volare via, il bisogno di conoscere altre realtà, confrontarsi con cucine e culture diverse. Lavora a Roma, Los Angeles, Londra e Las Vegas, crescendo professionalmente e imparando ad adottare nuovi punti di vista. Dopo aver elaborato una nuova consapevolezza di sé e della sua visione di ristorazione, è pronto a ritornare nel ristorante di famiglia ad affiancare il padre Elia nelle cucine de Il Desco. Oggi, alla guida de Il Desco, lo chef riflette nei suoi piatti esperienze, viaggi e passioni, ma allo stesso tempo riporta a galla un patrimonio di tradizioni culinarie del territorio che fanno da linee guida alla sua cucina.

https://ristoranteildesco.it/

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *