Il cuoco e il suo palcoscenico

Il cuoco e il suo palcoscenico

di Gilda Bonato

Nel cuore della Verona più antica, Casa Perbellini è una straordinaria realtà, sfida che lo chef pluristellato Giancarlo Perbellini ha voluto fortemente portare in scena in piazza San Zeno. Un luogo dove il cuoco si riprende il suo palcoscenico naturale: la cucina a vistadove i clienti possono ammirare l’arte della preparazione dei piatti.Il tutto in un’atmosfera intima con pochi tavoli, circa 24 coperti e un legame unico tra cuoco e pubblico.

In estate, lo scorcio imperdibile di una delle piazze più storiche di Verona fa da cornice ai tavoli all’aperto.

Niente formalismi e ambienti sfarzosi. La sensazione è quella di entrare a casa del cuoco.Una svolta radicale nella vita di Giancarlo Perbellini che ha voluto creare un contatto diretto con il pubblico mettendo la cucina e il suo lavoro al centro di tutto. Le due stelle Michelin, che lo hanno proclamato come uno degli chef più rinomati in Italia, si apprezzano in tutta la sua opera dove innovazione e tradizione accompagnano la scelta dei piatti.

Dove non mancano i grandi classici che hanno reso celebre Perbellini, come il Wafer al sesamo con tartare al branzino, il Caviale affumicato e zabaglione ghiacciato o il Guanciale di vitello brasato.

Il percorso nell’alta ristorazione che ha contraddistinto la visione e il modo di interpretare la cucina di Giancarlo Perbellini è sempre stato ricco di sfide. Nato a Bovolone (VR) nel 1964,  muove i primi passi al Marconi e al 12 Apostoli di Verona, per poi spiccare il volo al San Domenico di Imola. Le atmosfere francesizzanti della grande maison di Morini lo portano a grandi ristoranti d’Oltralpe. Al rientro in patria fonda il ristorante eponimo di Isola Rizza nel 1989 e tre anni dopo, nel 1992, riceve il premio Chef Europeen du poisson. Nel 1996 conquista la prima stella Michelin e viene proclamato Chef emergente dalla guida dell’Espresso nel 1998. 

La seconda stella arriva nel 2002 alla quale si aggiungono le tre forchette per la guida del Gambero Rosso nel 2005. Alla fine del 2014, arriva il nuovo e del tutto originale concept restaurant di Casa Perbellini, che viene subito premiato con Due Stelle dalla Guida Michelin, Tre Cappelli dalla Guida de L’Espresso, il riconoscimento Olimpo della Ristorazione dalla guida del Touring Club Italiano.

Nel 2016, Giancarlo Perbellini si conferma ai vertici della ristorazione italiana, aggiudicandosi un nuovo ambìto riconoscimento: la valutazione di eccellenzadiQuattro Cappelli, assegnati a Casa Perbellini dalla “Guida dei Ristoranti d’Italia 2017” de L’Espresso.

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *