A Spurcacciun-a conquista il secondo cappello

A Spurcacciun-a conquista il secondo cappello

Due Cappelli per la Guida 2020 Vini e Ristoranti d’Italia L’Espresso
A Spurcacciun-a conquista il secondo cappello della Guida 2020 Vini e Ristoranti d’Italia L’Espresso. Un grande traguardo per lo chef Simone Perata e la famiglia Tiranini, giunti al secondo anno in cui il giovane chef guida la cucina del ristorante con vista sulla spiaggia privata del savonese. “Siamo onorati per il premio che va a una cucina ligure che non vuole dimenticarsi dove si colloca, senza chiudersi in un territorio limitato. Mi concentro nella valorizzazione di molti vegetali e ingredienti dimenticati del territorio, come la scorzonera, con tante contaminazioni che nascono dalla mia esperienza in Spagna e in Francia” racconta lo chef Simone Perata.

A Spurcacciun-a – chef Simone Perata, Patron Pervinca e Claudio Tiranini
Una splendida location sulla spiaggia di Savona, un ristorante gourmet che, dall’ampia terrazza abbraccia con lo sguardo il mare. Una lunga tradizione familiare che ha superato i cent’anni e trenta di gestione da parte di Pervinca e Claudio Tiranini, quarta generazione di ristoratori. Dapprima un forno e un ristorante, ora una meta gourmet per i palati più curiosi ed esigenti. Da gennaio 2018 è arrivato in cucina Simone Perata, il nuovo chef, che ritorna a Savona dopo esperienze di alto livello in diversi ristoranti stellati d’Europa.

La cucina di A-Spurccaciun-a
La materia prima è il caposaldo di sempre e il vero credo della famiglia Tiranini: in quella che si può definire una cucina sartoriale, ariosa, moderna, tecnologica, approdano pescatori, contadini e allevatori in pellegrinaggio per portare il meglio dei loro prodotti in quel di Savona. Ed è proprio la cucina il fiore all’occhiello dell’intero ristorante, totalmente aperta e a vista sulla sala, di recente costruzione: come una sorta di teatro sulle preparazioni espresse. Oltre alle proposte alla carta, A Spurcacciun-a dispone di due menu degustazione:

Solo Mani il Menù dei 5 Sensi. 8 portate, al prezzo di 120 euro. Un’esperienza che vuole riportare indietro nel tempo, a quando, da bambini, si conosceva il mondo attraverso un utilizzo completo di tutti e cinque i sensi. Solo preparazioni realizzate ad hoc da consumare utilizzando le mani, privandosi di ogni tipo di posata. Per questo menù, gli ospiti verranno fatti accomodare a un tavolo del tutto particolare, composto da cristallo, al centro del quale scorrerà dell’acqua corrente.

“Il concetto del Menù Solo Mani nasce nel 1998 durante in viaggio in Marocco e mangiando il cous cous con le mani, ho scoperto che c’era un elemento che amplificava il sapore, ed era il tatto. Ho pensato quindi di progettare un tavolo per fare mangiare gli ospiti con le mani, per cui oltre all’aspetto visivo, olfattivo, gustativo e uditivo, si utilizza anche l’aspetto tattile, ormai abbandonato nella cucina moderna, con l’uso delle posate. Dopo aver progettato, realizzato, brevettato e sperimentato l’uso di questo tavolo, mi sono accorto che si realizzavano due ulteriori propositi esperienziali: da quello ludico tra i commensali per il divertimento del gioco di mangiare con le mani, a quello socializzante. Rompendo le regole della tavola, mi sono accorto che si ha una maggiore attenzione ai piatti e al gusto, rispetto che durante una cena canonica”.

Menu Tradizione&Innovazione. E’ possibile scegliere tale menù in due varianti: quella composta da 9 portate al prezzo di 120 euro e quella ridotta a 6 portate al prezzo di 90 euro. La proposta dello Chef andrà a sintetizzare quel binomio fra la tradizione della cucina locale e l’innovazione apportata dalla ricerca e dalle esperienze personali. Un percorso che offre un viaggio attraverso la Liguria del gusto, visto con gli occhi dello Chef.

Menu Sapori di Liguria: 4 portate a 65 euro per un percorso dove ogni portata è legata a un prodotto del territorio rivisitato secondo lo stile dello chef.

Il ristorante A Spurcacciun-a si divide in due sale, soggette a stagionalità: durante l’inverno il servizio viene effettuato nella sala interna, con arredamenti dai toni caldi moderni, eleganti; d’estate il ristorante si trasferisce nell’ampia terrazza affacciata sul mare e sulle piscine con ambiente esotico, per un’esperienza degustativa cullati dal rumore del mare proprio sulla spiaggia. In sala, il maitre Giuseppe D’Angelo accoglie gli ospiti da più di trent’anni con cordialità e sapienza. A curare la carta dei vini, il sommelier Michelangelo Raffa che gestisce una carta con più di 700 etichette e circa 16000 bottiglie custodite nella Cantina Teatro con controllo di temperatura, umidità e luce, al piano interrato del ristorante, realizzata con le sale di design del Sushi Beach. La sala conta 40 coperti e altri 50 in terrazza, dove il ristorante si trasferisce durante la bella stagione, per un’esperienza “pied dans l’eau”.

Il ristorante A Spurcacciun-a si trova all’interno della struttura del Mare Hotel, una splendida location che sorge su una fine spiaggia sabbiosa a pochi minuti dal centro cittadino di Savona. La grande terrazza panoramica che avvolge l’hotel è lo scenario ideale dove ammirare l’azzurro del mare, tuffandosi nell’ infinity pool e sorseggiando cocktail esotici.  La spiaggia privata Bagni Marea è una tranquilla isola di benessere; la spiaggia è dotata delle migliori attrezzature, comprese cabine, spogliatoio private e comodi lettini solari dove riposarsi. Per uno spuntino, un drink o una pausa pranzo c’è anche il Bistrot Marea.

Contatti:

A Spurcacciun-a

via Nizza 41, 17100 Savona

Tel. 019 86226392014

Email: info@marehotel.it

Chiuso il Mercoledì

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *